Habit.a

Una giornata di lavori per conoscere l'avanzamento del progetto europeo, ascoltare le voci degli esperti e dei professionisti e aprire il confronto coi territori. 

9:00 – 13:00 CONFERENZA
“Habit.a: architetture sostenibili o responsabili. Qualità del costruito per territori resilienti”.


14:00 -18:00 WORKSHOP
La fotografia come strumento narrativo per un confronto interdisciplinare e multiattoriale con i territori.

27.11.2020

REGISTRAZIONE ALLA CONFERENZA
Iscrizione obbligatoria al seguente link
Id 1463
https://morningsun.sgiservizi.cloud/elencoeventionline.asp?ordine=cn

REGISTRAZIONE AL WORKSHOP
Iscrizione obbligatoria al seguente link
Id 464 https://morningsun.sgiservizi.cloud/elencoeventionline.asp?ordine=cn 

─ 
Questo progetto è stato realizzato per l’Ordine Architetti PPC di Cuneo nell’mabito del progetto europeo “HABIT.A” N. 1776 (CUP H25F17000000002) programma Alcotra 2014-2020

Habit.a – abitare le alpi del sud nella prospettiva dei cambiamenti climatici / habiter les alpes du sud face au changement climatique è un progetto di ricerca che si inserisce all’interno del programma di cooperazione transfrontaliera interreg v-a francia-italia alcotra 2014/2020.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
it

Nel contesto del progetto europeo Interreg-Alcotra Habita, l’Ordine degli Architetti di Cuneo organizza una giornata di lavori dedicata al programma e al suo sviluppo. L’ obiettivo del progetto è far evolvere il concetto di sostenibilità di un intervento edilizio da semplice misurazione di eco efficienza verso l’idea più ampia di responsabilità.  La qualità architettonica e l’inserimento nel paesaggio entrano all’interno del Protocollo Itaca integrandone le analisi sulla sostenibilità energetico-ambientale con quelle relative al milieu architettonico, paesaggistico e culturale.

La giornata sarà organizzata in due momenti distinti ma correlati:

(09:00 – 13:00) CONFERENZA
‘Habit.a: architetture sostenibili o responsabili. Qualità del costruito per territori resilienti”.

Una mattinata dedicata agli interventi degli esperti e dei professionisti coinvolti, tra cui anche la presentazione del racconto fotografico di Urban Reports (vedi il progetto fotografico al link: http://www.urbanreports.org/habita/).

(14:00 – 18:00) WORKSHOP
La fotografia come strumento narrativo per un confronto interdisciplinare e multiattoriale con i territori

La seconda parte della giornata, organizzata da Urban Reports, sarà l’occasione per aprire il confronto con amministratori, professionisti, allevatori e produttori, nuovi montanari e abitanti delle terre alte, su alcuni temi emersi dal racconto fotografico. La lettura delle immagini insieme ai protagonisti servirà per riflettere sulla sostenibilità dei territori alpini attraverso tre tematiche:

> il patrimonio forestale;
> la riqualificazione del paesaggio produttivo;
> le nuove comunità progettanti.

Questo racconto fotografico ha provato ad allargare lo sguardo sul paesaggio che accoglie le 10 architetture selezionate dal progetto Interreg-Alcotra Habit.a.

Un lavoro che ha percorso trasversalmente le Alpi del Sud e anziché concentrare l’attenzione solo sulle architetture, ne ha percorso gli spazi intorno e indagato le relazioni con i contesti: la trasformazione fisica e geografica dei luoghi e, insieme, la loro dimensione culturale e lo spazio di vita delle comunità.

Ciascuna delle 10 opere è servita a raccontare un luogo e ad esplorare un tema. Una narrazione per immagini che è partita dall’architettura per scoprire una pluralità di territori e così affrontare una serie di questioni tutte a loro modo rilevanti per affrontare il concetto della sostenibilità nei territori alpini e rurali.

gb

In the context of the European project Interreg-Alcotra Habita, the Board of Architects of the province of Cuneo organizes a one-day event entirely focused on the program and its implementation. The goal is to make evolve the concept of sustainability of a building intervention from a simple measurement of eco-efficiency towards the idea of wider responsibility. The architectural quality and the integration with the landscape form part of the Ithaca Protocol by integrating the analyzes on energy-environmental sustainability with those embedding the architectural, territorial, and cultural milieu.
The day will be organized in two parts, distinctive yet intertwined. 

(09:00 – 13:00) CONFERENCE
‘Habit. a: sustainable or responsible architectures. The quality of buildings for resilient territories “.

A morning dedicated to the interventions of the experts and professionals involved, including the presentation of the photographic narrative by Urban Reports (check out the photographic project at http://www.urbanreports.org/habita/).

(14:00 – 18:00) WORKSHOP
Photography as a narrative tool for an interdisciplinary and multi-actor confrontation with the territories

The second part of the day, organized by Urban Reports, will be an opportunity to open the debate engaging administrators, professionals, breeders and farmers, and the new inhabitants of the highlands, on some themes that have emerged from the photographic tale.

Reading the images together with the key players will serve to reflect on the sustainability of the Alpine territories through three thematic streams:

> the forest, an alpine asset to be valued
> the regeneration of the productive landscape
> new planning communities.

This photographic narrative has tried to broaden the perspective to the landscape where the 10 architectures selected by the Interreg-Alcotra Habit.a project are immersed.

A work that has been a journey across the Southern regions of the Alps which instead of placing the focus on the architectures, has run the space around and explored the relationships within the contexts: the physical and geographical transformation of the space combined with the cultural dimension and the living environment of the communities.

Each of the 10 buildings has served to tell the story of the place and explore a theme.  A tale in images that starts from the volumes of the architecture to delve into a plurality of territories and give evidence to a series of issues all relevant for framing the concept of sustainability in the alpine and rural regions.