Il racconto fotografico "Nuovi Scenari Alpini 2018" diventa una mostra al Forte di Bard

Valle d'Aosta, Italia

11-13 ottobre 2019 
Forte di Bard 

─ La mostra fotografica è stata realizzata grazie all’Ordine degli Architetti della Valle d’Aosta e al Forte di Bard 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email

Grazie all’Ordine Architetti PPC Valle d’Aosta e al Forte di Bard, il racconto fotografico realizzato la scorsa estate con il workshop di fotografia di paesaggio “Nuovi Scenari Alpini” diventa una mostra e un’occasione di dibattito e riflessione sulle trasformazioni del paesaggio contemporaneo in occasione del convegno ‘Progettare il Paese” organizzato dal Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori i prossimi 11 e 12 ottobre al Forte di Bard.

All’interno del programma del convegno, si parlerà anche del ruolo della fotografia come strumento per indagare le trasformazioni del paesaggio e questo progetto sarà presentato come un esempio innovativo per pensare il futuro dei territori. 

Il workshop “Nuovi Scenari Alpini” è stato il primo workshop di Urban Reports, un progetto ideato e realizzato insieme all’Associazione Poetica del Territorio e a Giorgio Barrera, fotografo, autore e curatore del progetto fotografico, e con il supporto dell’Ordine Architetti PPC Valle d’Aosta, della Biblioteca Comprensoriale Donnas, dei comuni di Antey-Saint-André, Torgnon – Valle del Cervino, La Magdeleine, Valtournenche, Chamois e Saint-Vincent. 

 

I fotografi che hanno partecipato al workshop: 
Francesca Alti, Valter Iannetti, Maria Gabriella Porta, Franco Zanin

con le voci del territorio:
Valeria Machet (vice-sindaco, Torgnon), Luciano Zoppo Ronzero (viticoltore), Cristina Sanna (assessore, Antey-Saint-André), Claudio Planaz (allevatore), Ezio Chappoz (artigiano), Mauro Duroux (architetto), Michelangelo di Gioia (geologo), Carlo Navillod (architetto), Nevio Gelmini (imprenditore), Paolo Noz (Coldiretti), Mario Pucci (assessore, Chamois), Laura Lanterna (assessore, Chamois), Stefano Gorret (consigliere, Valtournenche), Paolo Cognetti (scrittore), Irene Borgna (antropologa della montagna), Teresa Charles (storica), Carmen Jacquemet (ex-assessore, Saint-Vincent), Nicole Maquignaz (assessore, Valtrournenche), Graziella Joyeusaz (agricoltore)

e con l’intervento degli esperti:
Antonio De Rossi, Architetto
Oscar Torretta, Antropologo
Mauro Cortelazzo, Archeologo
Luciano Bonetti, Ordine Architetti Valle d’Aost